home_charity2_sep4

Tinte pareti | i colori moderni e la giusta vernice per interni stilosi


Le tinte pareti si differenziano, ecco perché noi del Gruppo Casillo Ingegneria abbiamo deciso, con questo articolo, di spiegarti quali sono le tipologie presenti sul mercato.

Cominciamo subito da una bella distinzione, facendo riferimento alle vernici per interni, dove la vera differenza non è certo rappresentata solo ed esclusivamente dalla colorazione scelta, ma anche dall’aspetto funzionale di ogni soluzione.

Esistono tinte particolari per pareti, tra cui:

  • Idropittura: se ne fa ormai un largo utilizzo, presenta una base acquosa e la si può utilizzare in ogni ambiente, presentando però un costo non di certo alla portata di tutti, probabilmente a fronte di caratteristiche uniche, tra cui anche una notevole resistenza.

  • Pittura a tempera: la si è utilizzata ovunque, si presenta come un prodotto decisamente economico, ma se parliamo di durata, purtroppo non si registrano buoni risultati, in quanto tende a sgretolarsi con il passare del tempo.

  • Pittura ecologica: anch’essa non vanta certo una durata imbattibile, inoltre non è affatto lavabile e non è resistente all’umidità, ma tra i fattori positivi si distingue sicuramente per il non rappresentare affatto un prodotto dannoso per l’ambiente.

  • Pittura intumescente: viene considerata di nicchia, in quanto se ne fa un largo utilizzo solo in ambienti considerati a rischio, a fronte della sua spiccata resistenza al fuoco.

Quindi nel mio caso qual’è la miglior pittura muri interni di casa?

tinte-paretiTrattandosi di un’abitazione, noi consigliamo vivamente di scegliere l’idropittura, in quanto si presta alla perfezione ad ogni tipo di lavoro, inoltre, risulta essere del tutto atossica, resiste alla grande anche all’umidità e poi è lavabile, il che significa che potrai tranquillamente eliminare macchie di sporco, senza il pericolo che la pittura venga asportata, a patto di non utilizzare prodotti abrasivi!

La nostra azienda si occupa da anni di pittura interni, operando su Roma e Napoli, ma al tempo stesso, la passione ci spinge ad offrire ad ogni potenziale cliente, consigli utili per migliorare passo dopo passo la propria abitazione, senza spendere cifre da capogiro!

Adesso soffermiamoci su altri dettagli, che nel caso delle tinteggiature interni, necessiterebbero di grande attenzione; uno di questi è rappresentato dalla colorazione, che può variare in base a 4 aspetti, proviamo a scoprirli assieme:

  • E’ una questione di gusti: si comincia sempre così, di colori ne esistono tantissimi, ma la scelta può variare in base a quelli che sono i gusti personali; per capirlo tante persone danno un’occhiata al proprio guardaroba, che per quanto possa sembrare una soluzione stupida, offre risposte incredibili, mettendo in evidenza i nostri colori preferiti.

  • Le tonalità hanno un senso: che si tratti di un locale o della tua abitazione, tieni sempre ben a mente che le tonalità si distinguono in chiare e scure; entrando nel dettaglio, le tonalità scure rendono un ambiente decisamente più accogliente ed amichevole, mentre le tonalità chiare offrono eleganza a tutto tondo, così come anche luminosità.

  • La luminosità è importante: noi solitamente consigliamo una tinteggiatura esterna, così come anche interna, che sia per lo più luminosa e calda allo stesso tempo; internamente si può lavorare con maggior libertà, motivo per cui è bene considerare ogni proposta, come ad esempio quella di evitare a priori di scegliere colorazioni scure in locali che dalla loro si trovano già in una condizione di scarsa illuminazione.

  • Tutto può variare anche in base all’ambiente: ebbene si, bisogna tenere sempre a mente che ogni locale si caratterizza per una sua identità e funzione. Stiamo parlando di una delle regole basilari del come pitturare una stanza; prendiamo l’esempio del giallo, si tratta di un colore che viene impiegato per lo più in cucina, preferendolo a colori più scuri che non sfigurano affatto in camera da letto.

In molti puntano con decisione sulla cromoterapia, una pratica molto antica, dove ogni colore deve essere scelto al fine di fornire un buon equilibrio energetico, ecco, questa potrebbe essere un’idea che sicuramente approfondiremo in futuro.


Scopriamo assieme quali sono le tinte pareti da utilizzare nel soggiorno


Quando si parla di soggiorno esistono degli accostamenti interessanti, atti non solo a rendere l’ambiente più luminoso, ma anche a metterne in evidenza tutta la sua bellezza; rappresenta un punto d’incontro, quindi sarà opportuno lavorarci con estrema attenzione, al fine di renderlo decisamente accogliente, non solo per chi ci vive, ma anche per gli eventuali ospiti.

La tinteggiatura pareti può essere realizzata anche autonomamente, ma è sempre meglio affidarsi a professionisti del settore, inoltre, se vogliamo far riferimento al colore, il consiglio che ci sentiamo di darti è quello di sceglierne uno che possa in un certo senso favorire una maggior illuminazione dell’ambiente.

Una scelta sensata non solo riuscirà a migliorarne l’estetica, ma renderà il tuo soggiorno anche più fresco, limitando a priori alcune problematiche ben note, come ad esempio la comparsa di muffa ed umidità; ultimamente si punta molto sulla realizzazione di soggiorni moderni e per farlo diviene fondamentale scegliere tinte multicolore.

Noi ti proponiamo 3 abbinamenti davvero originali:

  • Colorazione Rossa e Bianca: questa soluzione ci permette di trasformare il nostro soggiorno in un ambiente decisamente più moderno, si tratta di una variazione cromatica ideale anche per uffici ed il risultato finale è davvero sorprendente.

  • Accostamento Bianco e Blu: la scelta giusta sarebbe quella di utilizzare il bianco per i mobili, mentre il blu per gli accessori, per un colpo d’occhio divino!

  • Combinazione Verde – Marrone: se il tuo obiettivo è quello di rendere il soggiorno estremamente accogliente, questa può essere una scelta azzeccata; ti consigliamo di tinteggiare le pareti di marrone, in combinazione con accessori di colore verde.


Bagno moderno e bagno classico, quali sono i colori da scegliere?


Concludiamo la nostra carrellata di consigli, con il bagno, cercando però di distinguerlo in due categorie ben note, vale a dire:

  • Bagno classico: in questo particolare frangente siamo soliti consigliare tinte neutre, che regalano sicuramente un aspetto più classico ed elegante, ma ultimamente sono nati stili nuovi e particolari, come ad esempio il cosiddetto shabby chic, dove a fare la differenza sono colorazioni azzurre e tendenti al verde.

  • Bagno moderno: potrai lavorare di fantasia, puntando su colorazioni di tendenza come il turchese, arrivando ad altre più neutre come il carta da zucchero, senza dimenticare il nero, che in accoppiata con mobili chiari sarà in grado di offrire un colpo d’occhio meraviglioso!

Come avrai ben capito, la scelta di quelle che sono le tinte pareti è del tutto soggettiva, può variare in base a tanti aspetti, ma ci auguriamo che i nostri consigli riescano ad indirizzarti verso la strada giusta; non dimenticare però che se il tuo obiettivo è quello di ottenere un lavoro fatto a regola d’arte, potrai contattarci per ricevere consigli ed un preventivo su misura!

La magia dei colori non si discute,

ma la creatività può migliorare ogni ambiente della tua abitazione.

A cura di:

Alessio Spetrino


Chiama il nostro numero verde e fissa un sopralluogo gratuito con un nostro ingegnere o architetto

   Il preventivo, la consulenza operativa e la progettazione iniziale sono assolutamente gratuiti.

numeroverde-gcingegneria